Skip to content

La Nostra Estate da Raccontare: due librerie si gemellano!

23 luglio 2015

TermoliBabaUn gemellaggio ideale lega per tutta l’estate due librerie della nostra associazione. La luna al guinzaglio di Termoli e Pel di carota di Padova si sono associate “spiritualmente” concependo una serie di eventi in simultanea (o quasi!): laboratori, letture, incontri per piccoli e grandi che dal 21 giugno fino a inizio settembre si alterneranno tra le mure, e “fuori”, delle due librerie.
Nella loro proposta i librai si sono concentrati su due case editrici in particolare, sugli autori e gli illustratori di due storiche realtà editoriali: Babalibri e Nuove Edizioni Romane.
La prima è stata una scelta quasi d’obbligo: la casa editrice milanese, compie quest’anno 15 anni e per questa ragione (oltre a quella più ovvia, dell’altissima qualità dei suoi albi!) si è voluto rendere omaggio a personaggi come Guizzino e Federico, a illustratori che hanno fatto la storia dell’illustrazione contemporanea come Claude Ponti, Yvan Pommaux, Philippe Corentin, Erin Stead (anche se giovanissima il suo Se vuoi vedere una balena è già un classico), a storie spassose come quelle del lupo di Ramos, più riflessive del cinese Chen Jian Hong, più discole come quelle del coniglio Simone.
La scelta della romana NER è invece dovuta al desiderio dei librai, di rispolverare un catalogo ricco di piccoli gioielli, ancora troppo poco conosciuti, benché l’opera di Gabriella Armando sia iniziata nel 1977. Le Nuove Edizioni Romane, hanno aperto la strada in diverse direzioni ancora adesso poco percorse. Sua è la collana “Colpi di scena”, una raccolta di testi teatrali o in prosa che hanno al centro il linguaggio drammaturgico: Shakespeare, Rostand, Goldoni, Cechov riproposti o riscritti, come nel caso delle belle pagine di Leon Garfield, che ridà vita ai drammi e alle commedie del Bardo.
PadovaNER2Sue sono i “Nuovi gialli” per ragazzi dagli 8 e i 12 anni, o le raccolte di poesie e filastrocche di alcuni dei migliori autori italiani: Roberto Piumini, in primis (che è stato scoperto da Gabriella Armando nel 1978), Pietro Formentini, Chiara Carminati, Nicola Cinquetti, Sabrina Giarratana.
Sue sono le riscritture di grandi classici come la Divina Commedia, I promessi sposi (entrambi di Ermanno Detti), le Vite di Plutarco (Noemi Ghetti), l’Eneide (Roberto Piumini) grazie ai quali ci si avvicina a storie forse inaccessibili per i più giovani, leggendoli in una forma nuova ma assolutamente fedele all’originale.

Per coloro i quali si trovassero in Molise o nel Veneto, nei prossimi due mesi, ecco, qui di seguito, i programmi dettagliati delle due librerie. Scaricatevi i link:
eState con Baba: La luna al Guinzaglio – Termoli e Pel di Carota – Padova
Serate NER – Termoli
La Nostra Estate da Raccontare – Padova

La redazione
ALIR

Un anno di formazione a Cagliari con Tuttestorie

20 luglio 2015

mail 2La Libreria per Ragazzi Tuttestorie ha aperto le iscrizioni al ciclo di corsi di formazione “ARTE, LIBRI E SCIENZA. I linguaggi espressivi nei processi di apprendimento”, che da settembre 2015 a giugno 2016 si svolgerà a Cagliari fra il Centro culturale Exmà e la Libreria Tuttestorie.
Laboratori, libri e pratiche per una didattica multidisciplinare previsti per insegnanti, educatori, operatori culturali e bibliotecari, intesi come strumenti per mettere in relazione i linguaggi espressivi della contemporaneità. Il corso ha ottenuto il riconoscimento del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca.
Il percorso letterario-ludico prevede numerosi incontri con, tra gli altri, Beniamino Sidoti (“Giocare dentro i libri”), Ilaria Tontardini, (“Leggere le figure”), Francesca Amat, che farà sperimentare esercizi di espressione corporea, ritmo, musica e tecniche vocali (“Il corpo canta per leggere ad alta voce”) e Emanuele Scotto (“Parole sognate, immagini narrate”). Il percorso scientifico ludico-laboratoriale conta invece tra i relatori, Matteo Pompili e Lorenzo Monaco (“La prima scienza” e “Laboratorio in classe: proposte pratiche per l’insegnamento”.  Per il percorso artistico -paesaggistico vi interverranno Giorgia Atzemi (“Osservo e leggo il mondo”) e Marco Peri (“Educare con l’arte”).
Il programma completo del corso è disponibile sul sito di Tuttestorie.
In programma anche percorsi laboratoriali per facilitare il lavoro degli insegnanti con il gruppo classe, curati da Marta Chessa e Simona Muratori: “Imparare per differenza”, “Le Life Skills Education, queste grandi alleate!”.

mailPer iscrizioni e informazioni rivolgersi a: Libreria per Ragazzi Tuttestorie, Via V.E. Orlando 4 Cagliari 09127, tel. 070659290; mail formazionetuttestorie@gmail.com.
la redazione
ALIR

Mario Lodi a fumetti

22 giugno 2015

lodiBeccoGiallo“Noi, i maestri della mia generazione, abbiamo cercato di ipotizzare una scuola migliore: restano però parecchi problemi. Il primo è che la Costituzione è stata dimenticata dalle forze politiche. Nei programmi ministeriali in genere si parla di didattica: ma io penso che la didattica non ha valore se non ha anche un fine; la scuola è una piccola società, dove si può e si deve sperimentare la base del vivere civile. (…) La scuola non è solo leggere, scrivere e far di conto come si credeva una volta, ma è soprattutto avere una finalità complessiva. La finalità più importante per me resta la formazione del bambino democratico, che noi dobbiamo cercare di realizzare pian piano, non attraverso vuote parole ma nella pratica di tutti i giorni, nel rispetto di cose e persone.”
Questo diceva Mario Lodi in un’intervista che è stata poi pubblicata in Mario Lodi Maestro, a cura di Carla Ida Salviati, edito da Giunti edizioni. Il saggio, che ripropone anche una selezione di pagine scelte da C’è speranza se questo accade al Vho, ci mostra una figura di pedagogista che mette il bambino al centro del suo lavoro: una pedagogia del fare insieme, del costruire a partire dalle domande degli scolari, della partecipazione.
Il saggio di Carla Ida Salviati uscì nel 2011, oggi, a poco più di un anno dalla scomparsa del maestro, la casa editrice BeccoGiallo gli ha dedicato una bella biografia.
Una vita dedicata alla scuola, ai piccoli scolari e ai colleghi insegnanti, alla costruzione di una società civile e democratica, di questo parlano gli autori Alessio Surian, Diego Di Masi e l’illustratore, Silvio Boselli.
Intenso il primo capitolo, che racconta del Lodi partigiano antifascista, che, catturato, sta per essere portato in prigione, ha la possibilità di scappare uccidendo il suo carceriere…
Gli autori hanno scelto di centrare il loro racconto sulla pratica pedagogica di Lodi, ma non mancano piccoli camei, come la presenza del piccolo uccellino colorato, o brevi episodi di vita scolastica, come la costruzione di una vera e propria mongolfiera che citano alcuni dei suoi libri per ragazzi.
La casa editrice padovana, ha già in catalogo un’altra biografia legata alla scuola italiana, Don Milani. Besti, uomini e Dio, e gli autori del fumetto sul maestro di Vho, stanno pensando di raccontare altri pedagositi importanti della nostra storia! Alberto Manzi, Bruno Ciari… avete altri suggerimenti?
David
Pel di Carota

PS
Andatevi a leggere il post di Silvana Sola, su ZazieNews.

Trame di civiltà

11 giugno 2015

Schermata 2015-06-11 alle 18.16.17Tutti i giorni a Tunisi davanti all’Ambasciata Italiana in rue de Russie delle donne manifestano.
Ciascuna ha tra le mani una foto che ritrae solitamente un giovane ragazzo: alcuni sorridono, altri perforano l’immagine con uno sguardo che chiede di non essere dimenticato.
Queste donne sono le mamme dei giovani partiti dalle coste africane per il continente europeo.
Il loro chiedere notizie sui loro congiunti ci riporta ad altre madri, a quelle che in Argentina non hanno mai smesso di chiedere notizie dei loro figli scomparsi.
Domenica scorsa il presidente della Regione italiana che ospita l’Expo ha dichiarato che punirà, sottraendogli delle risorse economiche, i sindaci della “sua” Regione che daranno ospitalità ai migranti che arrivano sulle coste europee.
Ha ricevuto il plauso dei suoi sodali e di altri suoi omologhi di carica.
Del mondo, il presidente della Regione dell’Expo 2015, è disposto ad accogliere solo gli stranieri espositori e visitatori paganti. Tutto il resto fuori.
Domani a Rimini inizia Mare di libri il festival dei ragazzi che leggono, il primo appuntamento in programma è con Tahar Ben Jelloun che sarà intervistato da Carlo Annese su Come (non) si diventa razzisti.
Non esiste nessuna cultura che non contempli l’accoglienza e l’ospitalità come qualcosa di sacro, il razzismo continuamente esercitato dal potere ha annullato qualsiasi memoria di accoglienza, è imbarazzante, e quel che è peggio è che ammaestra e ammutolisce.
I libri, le storie, servono a questo, servono a cercare le parole, sono il tessuto della memoria, la linfa che nutre il pensiero.
A Rimini, in questi giorni, i ragazzi incontreranno culture diverse, storie nutrite di memoria perché nessuno nasce razzista, nessuno è senza una sua storia che non valga la pena di essere accolta.
Ci vediamo a Rimini.
Agata Diakoviez

Parole al cartoccio

26 maggio 2015

Schermata 2015-05-26 alle 18.44.57 Inizia giovedì 28 giugno, a Cesenatico, Parole al cartoccio la 1^ edizione del festivaletteratura per bambini e ragazzi a cura dell’Associazione Cartabianca e della Libreria Cartamarea.
Gli ingredienti del cartoccio potete leggerli cliccando qui; tanti gli appuntamenti per assaporare insieme le parole delle ultime novità editoriali per ragazzi.
Naturalmente splenderà il sole per l’intera durata del festival, ci vediamo a Cesenatico.
Redazione Alir

Il mondo in trincea

25 maggio 2015

Schermata 2015-05-25 alle 14.11.18Dopo quasi un anno dall’inizio di quel conflitto, che sarebbe divenuto mondiale, esattamente il 24 maggio del 1915 l’Italia entrava in guerra contro l’Austria.
Quel che accadde ai paesi che presero parte al conflitto è segnato sulle cartine geografiche, che vennero completamente ridisegnate.
Il dolore, la morte e la distruzione che ne seguì divennero ombre pesanti e lunghe.
Dopo meno di 20 anni il mondo precipitò nuovamente nell’abisso della guerra.
La grande guerra divenne così la lunga guerra.
Sono tanti i libri scritti, negli ultimi due anni, per raccontare ai più giovani quei fatti.
Nei prossimi giorni, la nostra associazione, vi presenterà una bibliografia dedicata alla storia del ‘900. Un lavoro che abbiamo appena cominciato e che proseguirà anche con i vostri suggerimenti.
Oggi, per cominciare, vi segnaliamo l’ultimo lavoro di Massimo Birattari, L’Italia in guerra, 1915-1918, Niente sarà più come prima, con le illustrazioni di Matteo Berton, edito da Feltrinelli.
Birattari, con la chiarezza che contraddistingue tutti i suoi lavori, ha ricostruito le tappe che videro migliaia di giovani in trincea. Attraverso una macchina del tempo si arriva sui luoghi, nelle trince, si ascoltano gli scambi di battute tra i giovani soldati, si leggono i loro diari e le loro lettere.
Un’espediente letterario per vedere e conoscere da vicino quel che succedeva.
Il libro si chiude con una sezione di Debiti e fonti, che completa il lavoro indicando altri libri.
Agata Diakoviez

Festival DIDIARIO

20 maggio 2015

70x100 con programma-1Schermata 2015-05-20 alle 12.17.39È iniziata ieri in Puglia la quarta edizione di Didiario Rassegna di letteratura, organizzata da Alina Laruccia, della libreria Eleutera di Turi.
A Vimodrone, in Lombardia, parte oggi la prima edizione di Didiario, grazie alla collaborazione tra Alina e Karin Alberti, della libreria Librambini di Vimodrone.
Idee, libri e festival in movimento per raccontare il lavoro dei librai e mettere in moto lettori che troveranno ad attenderli tanti suggeritori di libri, e pagine nuove da scoprire in compagnia.

Redazione Alir

 

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 249 follower