Skip to content

Vicenza si colora di Carnevale!

5 febbraio 2016

Corso di disegno-colorFebbraio pazzerello è arrivato puntuale a farci compagnia e con lui la voglia di una primavera che speriamo non si faccia desiderare troppo.
Carnevale giunge portando con sè chiacchiere e frittelle ma soprattutto il desiderio di giocare con i colori; ecco allora che la libreria si veste di arcobaleno diventando luogo per sperimentare e divertirsi con la fantasia, liberando l’immaginazione e la creatività.
Sabato 6 febbraio sarà con noi tutto il giorno la maga Sponchi, poliedrico e bizzarro personaggio, che farà divertire i nostri piccoli amici disegnando sui loro visi armata di pennello e colori.
La Maga Sponchi è una nostra vecchia amica, bravissima lettrice e artista, che spesso si diverte a girare per la città con la sua bicicletta raccontando storie attraverso l’antica arte del kamishibai.
Lunedì 8 febbraio giocheremo tutti insieme con i Sabbiarelli, decorando con questa polvere di marmo allegre mascherine: martedì grasso non ci coglierà impreparati!
vetrina coloriI Sabbiarelli sono un gioco divertente, creativo ed ecosostenibile. Si tratta infatti di semplice sabbia bianca riciclata e poi colorata che i bambini potranno usare su disegni pre-tagliati dando libero sfogo alla loro fantasia.
A fine febbraio, più precisamente venerdì 26, avremo come ospite Ivan Bigarella, affermato illustratore per ragazzi, che terrà un corso di disegno dal titolo “Mostri e draghi”. Vedremo quindi la libreria popolarsi di giovani artisti che armati di matita faranno nascere su carta animali fantastici con squame e denti aguzzi e simpatici mostriciattoli. Nato a Vicenza, ha studiato alla Scuola del Fumetto di Milano. Attualmente sta lavorando ad alcuni progetti indipendenti e collabora con la Piemme (Mondadori).

Susanna Franchetti
Galla Girapagina

Alessandro Sanna a Firenze

27 gennaio 2016

Pinocchio-prima-di-Pinocchio-1Doppio appuntamento dell’illustratore veronese a Firenze. Alessandro Sanna, finalista perl’Italia all’Hans Christian Andersen Award 2016, sarà il fine settimana prossima protagonista di una particolare presentazione del suo ultimo lavoro in casa Orecchio Acerbo e di un incontro di formazione per addetti ai lavori.

Il 30 alle 18,30 alla LIbreria Cuccumeo, via Mayer 11-13r, Presenterà il suo ultimo libro Pinocchio prima di Pinocchio, Orecchio acerbo, con una perfomance in cui disegnarà dal vivo su tablet, con immagini proiettate su schermo.
Per tutti, grandi e piccini.
Per partecipare è richiesto l’acquisto di un libro. Per info e prenotazioni tel. 055483003 | info@cuccumeo.it

Il 30 e il 31 (ore 10-13 e14-17) sarà al Master Impronte di Visioni della scuola internazionale di Comics, per il Workshop Pittura sequenziale: ascoltare una macchia, narrare una storia.
Laboratorio intensivo di due giorni dedicato all’ecoline, per progettare e realizzare “miniature” sequenziali. che racontino con sole immagini. Le produzioni verranno fotografate e montate in un piccolo video, il quale sarà poi proiettato a conclusione del workshop.
Costo 100 euro per 1 giorno 180 euro per 2 giorni. Per info e iscrizioni: firenze@scuolacomics.it | tel. 055 218950

Nulla per finta

18 gennaio 2016

Schermata 2016-01-18 a 10.52.32Ci sono persone che non fanno nulla per finta.
Se ti capita di conoscerle sai che ti basterà uno sguardo per parlarci.
Sanno la misura della vita, ma non stanno lì a mostrarla
per farsene vanto.
Sanno cose che non hanno bisogno di urlare.
Gianna Vitali era così.
E ci mancherà per tutto quello che ci ha detto,
e per quello che avremmo voluto dirle.
Agata Diakoviez

2016! Chi vincerà per questa edizione di Orbil?

12 gennaio 2016

Roma, domenica 10 gennaio 2016.
Annuale riunione ALIR di inizio d’anno. Tra i vari punti in programma, la nuova edizione del nostro premio Orbil. Qui sotto le terzine di questo 2016… Ma ora al lavoro! Vi faremo sapere presto chi ha vinto.
E voi cosa ne dite?

Illustrati16

Illustrati
La piscina, Ji Hyeon Lee, Orecchio Acerbo
Lenny e Lucy, Philip C. Stead, ill. Erin E. Stead, Babalibri
Da qui non si passa!, Isabel Minhos Martins, ill. Bernardo Carvalho, Topipittori

Narrativa6:9-16

Narrativa 6/9
Le avventure di Lester e Bob, Ole Konnecke, Beisler
Oltre il giardino del signor Monet, Giancarlo Ascari, Pia Valentinis, Lapis
La cena del cuore, Beatrice Masini, ill. Pia Valentinis, rueBallu

Narrativa10:14-16

Narrativa 10/14
La Storia di Marinella, Emanuela Da Ros, Feltrinelli
Smart, Kim Slater, trad. Anna Carbone, Il Castoro
Il mondo fino a 7, Holly Goldberg Sloan, trad. Loredana Baldinucci, Mondadori

Libri e giocattoli, un binomio indissolubile

6 gennaio 2016

conigliodivelluto

“Sono stati i soldatini a farmi capire che bisogna abolire la guerra e che l’unico modo per riuscirvi è giocare alla guerra. Giocare per non farla; soldatini contro soldati.”
Ho letto questa citazione di Claudio Magris, da Non luogo a procedere, in mezzo a una distesa di statuine raffiguranti le truppe delle nazioni implicate nella Grande Guerra, sopra un grande disco azzurro, parte dell’allestimento della splendida mostra “Trieste. Due fronti una città”, visitata il tre gennaio scorso.
Ero infatti nel capoluogo friulano, il giorno prima dell’uscita del testo di Alessandra Altieri, Il coniglio di velluto, edito per i tipi di Giunti, nel quale l’autrice racconta agli adulti l’importanza di giochi e giocattoli per i bambini da 0 a 6 anni.
E proprio nel capitolo ventiduesimo, si affronta il tema di soldatini e armi, giocattoli indispensabili per la crescita dei piccoli, che non hanno “alcuna influenza su qualunque forma di aggressività che possa manifestarsi nella vita reale. (…) La violenza, quella vera era lontana anni luce da quel mondo”, il mondo di spade in legno, fucili e fionde.
L’autrice costruisce un percorso fatto di peluche e orsetti, cavalli a dondolo e bambole, strumenti musicali e giochi di carte, giochi scientifici, di magia e fino ai più recenti e tecnologici, attraverso annotazioni storiche, ricordi d’infanzia, esperienze professionali e citazioni di tantissimi libri.
Si parte, ovviamente, dalle poesie di Robert Louis Stevenson, A child’s Garden of Verses (edito da Feltrinelli), passando per The Velveteen Rabbit di Margery Williams Bianco, che da il nome al titolo del saggio, al capolavoro di Tomi Ungerer, Otto, al più recente albo illustrato edito da Kalandraka, Non è una scatola, di Antoinette Portis, per finire, per citarne solo alcuni, con il testo del 1972, di Charlotte Zolotow, William’s Doll (oggi in Italia edito da Giralangolo, ma senza le illustrazioni di William Pène du Bois), nel quale una saggia nonna, spiega al figlio, l’importanza delle bambole anche se usate dal nipotino.
Alessandra Valtieri, toscana d’origine, bolognese d’adozione, rinomata traduttrice dal tedesco e dall’inglese, giocattolaia ormai dalla decennale esperienza, è una delle fondatrici della storica boutique Hoffamm – Giochi e giocattoli.
Il coniglio di velluto, secondo della collana “Album d’infanzia”, è stato oggetto di una doppia pagina de “La Lettura”, inserto culturale de “Il Corriere della sera” di domenica scorsa (3 gennaio), redatto da Cristina Taglietti. Ma andatevi a leggere anche il post di Grazia Gotti, scritto per ZazieNews.

David Tolin
Pel di Carota

mariagiron

ORBIL BALLOON 2015

10 dicembre 2015

Un po’ in ritardo quest’anno, ma ci siamo! Ecco, per la terza edizione di questo premio dedicato alla nona arte, i vincitori. Queste le motivazioni dei librai della nostra associazione.

150422_ilsabato
FASCIA 6-10
Liniers, Il sabato è come un palloncino rosso, La Nuova Frontiera, 2015, trad. Marta Corsi

Un’esplosione di gioia pura. Di sabato si possono fare mille cose, anche se piove. Soprattutto se piove. Matilda trascina la sorella più piccola, Tina, in giardino per giocare con la pioggia. Il finale é prevedibile:l’ultima tavola si conclude con un doppio starnuto dopo un pomeriggio passato all’aria aperta. Che fine faccia il palloncino rosso, però, non lo sveliamo. Un ottimo esempio per iniziare ad esplorare fin da piccoli il mondo dei fumetti.

81Ph+yPjvXL

FASCIA 10-14
Joe Sacco, La Grande Guerra. 1 luglio 1916: il primo giorno della battaglia della Somme, Rizzoli Lizard, 2014, trad. Jacopo Oldani

Il rigore del giornalista esaltato dall’approccio visionario del fumettista. Una fisarmonica cartacea lunga sette metri su cui Joe Sacco ha narrato il primo giorno della battaglia della Somme (1 luglio 1916). Un silent book estremamente dettagliato, in cui perdersi tra generali e soldati semplici, armi, uniformi, edifici in rovina e natura. L’autore non delude le aspettative di chi lo ho conosciuto come reporter: in allegato, offre, infatti, il resoconto preciso di quella tragica battaglia in cui trovarono la morte oltre ventimila uomini.

la redazione ALIR

Hai preso tutto?

11 novembre 2015

Copia di HAI PRESO TUTTO_copDEF

Un’opera prima quella di Alice Keller, scrittrice, e Veronica Truttero, illustratrice, che Sinnos edizioni ha appena pubblicato. Una storia strana, la giornata che i Signori Cinghialetti, Osvaldo e Fernanda, trascorrono nella casa di un’altra coppia appena partita per un breve viaggio! Una giornata fatta di merende, cene e colazioni (cibo e ancora cibo!), pantofole (rosse o bianche a fiori gialli!) lavoro, svago (violoncello), riposo (più o meno meritato!), e pulizie (più meno riuscite!).
Il menage è raccontato benissimo anche dalle immagini dell’illustratrice, che riduce la paletta di colori a verde, giallo e grigio (dimenticavamo il rosso delle pantofole), per lavorare su mimica e interni, assolutamente ben curati.
La particolarità di questo progetto sta anche nella sua genesi.
Le due autrici, hanno frequentato l’Accademia Drosselmeier, lo scorso anno accademico, dove si sono conosciute e subito intese, tanto da riuscire a imbastire per marzo, durante la Bologna Children’s Book Fair, una serie di appuntamenti con editori italiani e stranieri.
Le stesse Alice e Veronica, insieme ad una terza allieva della scuola bolognese, Sara Panzavolta, apriranno nella primavera del 2016 una libreria a Ravenna. Fateci sapere se volete suggerire il nome della libreria… sappiamo che tra le possibilità c’era un bel titolo di uno dei più bei romanzi di Silvana Gandolfi!
Hai preso tutto?, sarà presentato domenica 15 novembre, alle 16, alla libreria Giannino Stoppani. Ma sono già in programma altre presentazioni a Roma e Padova.
la redazione
ALIR

HAIPRESOTUTTO_15nov_bologna

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Segui assieme ad altri 267 follower