Vai al contenuto

London Book Fair

9 aprile 2014

foto(15)Alla fiera di Londra l’area per i librai è grande e ben visibile. Sono sorpresa e felice di vedere tanta gente passare e prendere la bag che è gratis.
Fuori dalla fiera, a Nottiing Hill, visito  la libreria Waterstones e mi viene da piangere a ripensare al mio entusiasmo anni 80 per questa straordinaria catena. In Charing Cross, proprio accanto a Foyles, allora in decadenza, c’era una Waterstones per ragazzi con personale giovane e appassionato. Ora non c’è più, mentre Foyles ha resistito e presto si prenderà lo spazio rinnovato dell ‘edificio che ospitava la scuola d’arte Saint Martin.
La libreria fondata nel 1903 aprirà i battenti nel nuovo spazio nel corso di questo anno. Nei locali che hanno visto tanti lettori di ogni parte del mondo ancora si lavora con passione e cura: buoni titoli, belle vetrine, cortesia e competenza.
Nel settore ragazzi molti titoli e anche pubblico selezionato. Abbiamo trovato qui i Minibombo, anche loro in giro per libri.
Grazia Gotti

Album SchampTour

1 aprile 2014

Timpetill

La Fiera è finita da qualche giorno. Tom Schamp, ospite di alcune librerie dell’associazione in occasione della Bologna Children’s Book Fair, è rientrato a Bruxelles.
Sei giorni intensi tra Cremona, Padova, Bologna, Firenze e Vignola, dove Otto ha spopolato tra i tanti bambini che sono venuti in libreria. A Firenze, l’artista è stato in una scuola dove all’ordine del giorno c’era invece lo splendido album Motta Il 6° giorno. Per questo tour dobbiamo ringraziare il Flemish Literature Fund, il Collegio dei Fiamminghi “Jean Jacobs” e l’Associazione Italo-Belga “Bruxelles A/R”, oltre che Okaidi e Oxybul. Qui alcune foto.
La redazione
ALIR

Timpetill

Carota

Hoffmann

Cuccumeo

Schermata 2014-04-01 a 15.02.03

Premio Orbil 2014: i vincitori

15 marzo 2014

Abbiamo guardato, letto, ascoltato, ci siamo confrontati e abbiamo scelto.
Nei libri per bambini si nasconde sempre qualcosa che non sempre appare allo sguardo adulto, quello che ci auguriamo è di cogliere quei bagliori di luce che attraversano le storie, per mostrarli ai lettori piccoli e grandi raccontandogli un segreto che diventi presto di tutti.

Il nostro premio Orbil l’abbiamo assegnato a:

Albi illustrati
Orso, buco!
di Nicola Grossi, Minibombo

Schermata 2014-03-15 alle 16.25.47Un foglio bianco e dei colori per creare e ricreare ogni volta un mondo dove divertirsi. Basta poco per innescare la fantasia dei bambini, è quanto mostra Nicola Grossi nel suo albo Orso, buco!
Un lavoro che rimanda ai maestri dell’albo illustrato, da Leo Lionni a Rosen Michael e Oxenbury Helen, regalandoci una storia che diverte con pochi segni e molta fantasia.

Romanzo 6/9
La luna non si compra
di Natalie Babbitt, Rizzoli

Schermata 2014-03-15 alle 16.29.42 Ci sono sogni che possono realizzarsi se sognati fortemente, sono quelli che si fanno da bambini con gli occhi ben aperti. Quel che serve è avere accanto a sé adulti coraggiosi e capaci di ascoltare i desideri dei bambini.
Natalie Babbitt autrice americana, racconta i sogni e il coraggio di bambini e adulti in una storia che dà forza e speranza.

Romanzo 10/14
Mio padre il grande pirata
di Davide Calì e Maurizio A.C. Quarello, Orecchio Acerbo

Schermata 2014-03-15 alle 16.37.05 C’è un momento in cui lo sguardo di un figlio e di suo padre sono identici, è un attimo.
Davide Calì ha raccontato una storia antica come quello sguardo che da sempre gli uomini si scambiano, la storia di quel momento in cui: un uomo ritorna bambino e un bambino diventa uomo.
Maurizio A.C. Quarello ha completato con struggente intensità ogni passaggio scivolando tra le parole senza nasconderle.

SchampTour

14 marzo 2014

otto-city-inside-1-14294-large(1)Otto è in arrivo e con lui il suo babbo, i due cavalli nella Due Cavalli, il gorilla sulla sua spider-banana, il postino coccodrillo, la coppia di topi in sella allo scooter rosso, e tutti gli altri personaggi che animano i grandi cartonati di Tom Schamp editi da Timpetill edizioni.
Gli Otto di Schamp, illustratore anche di numerose altre storie (in Italia si trovano attualmente solo Il 6° giorno di Motta Junior e Natale bianco Natale nero della Jaca Book), sono spassosi gioco-circuito nei quali i piccoli si perdono a cercare e seguire il gatto, sempre insieme al suo papà, in città o sulla neve. Storie semplici, adorate da tutti gli appassionati di animali e di mezzi di trasporto, anche se questi ultimi, non sempre sono rispettosi di veicoli a quattro o due ruote, nella forma e nella fattura… andate alla ricerca del rimorchio-biberon!
Lo SchampTour inizierà la settimana prossima da Cremona, città d’origine della casa editrice e dell’omonima libreria. Lì l’artista fiammingo inaugurerà la sua tournée italiana con una mostra tutta dedicata al piccolo felino: Otto per le strade di Timpetill.
Da Cremona, Otto e Tom proseguiranno per Padova e Bologna, in occasione della Bologna Children’s Book Fair e Non Ditelo ai Grandi, la “Settimana del libro e della cultura per i ragazzi”, per terminare a Firenze e Vignola.
A Bologna, una seconda mostra sarà inaugurata il 24 marzo, alle 18, presso il negozio di giocattoli Hoffmann: A is for Alphabet, T is for Toys – L’arte di Tom Schamp tra illustrazione e giocattoli.
Qui l’invito.
Con l’ALIR per lo SchampTour hanno collaborato il Flemish Literature Fund, Bologna Bruxelles A/R, l’Associazione Italo-Belga di Bologna, il Collegio Fiammingo Jean Jacobs e Okaidi / Oxibul.
David Tolin
Pel di Carota

Verso luoghi immaginifici

4 marzo 2014

Schermata 2014-03-04 a 14.17.12Domenica 2 marzo alla Libreria La Casa sull’Albero abbiamo aperto le nostre ali grazie a Nadia Terranova e al suo Bruno Il bambino che imparò a volare.
Andrea ci ha presi per mano con la sua voce e ci ha accompagnati in un viaggio all’interno delle parole e delle immagini di un libro straordinario, una favola reale, sognante e tragica, che ci ha avvicinato alla vita e all’opera di Bruno Schulz, dandoci l’occasione di parlare anche di molto altro.
La chiacchierata con Nadia è stata preziosa e ci ha stimolato a partire per altri viaggi, verso luoghi immaginifici, dentro e fuori di noi.
Ci ha stimolato a riflettere sulla memoria, sulla diversità, sulla trasformazione e sulla libertà.
Bruno ci ha insegnato che si può volare in alto nonostante una testa grossa e che forse, anche noi, dovremmo frugarci dentro fino a che non troviamo quello che ci serve.
Grazie a Nadia, Andrea, Matilde e a tutti gli altri che hanno condiviso con noi questa lezione di volo!

Elena, Anna, Barbara
libraie La Casa sull’Albero,
Arezzo

Cento di queste librerie a tutti voi

3 marzo 2014

3er_cumpleaños_cuccumeo_1_light
Le feste di compleanno ci piacciono perché: arrivano tutti gli amici e ogni spazio si riempie magicamente di allegria e poi finalmente possiamo esprimere il desiderio più bello che abbiamo nel cuore.
Oggi la libreria Cuccumeo compie 3 anni, ci sarà una festa bellissima a Firenze, ciascuno potrà esprimere il suo desiderio; il nostro ve lo regaliamo: CENTO DI QUESTE LIBRERIE A TUTTI VOI!
Qui il programma dei festeggiamenti.
Redazione ALIR

Con la giusta follia creativa

2 marzo 2014
libraie

Rosangela, Chiara, Maddalena, Serena, Alina, Selena, Agata, Giada e Angela: libraie

Finalmente l’incontro tra tutte le libraie della Puglia e Molise!
Sparse a nord e a sud della provincia di Bari, deciso un luogo d’incontro a metà strada, intorno a un tavolo siam riuscite finalmente a riunirci.
C’era Angela di Santeramo, Maddalena  e Chiara di Altamura , Rosangela di Ruvo di Puglia, Alina di Turi e Giada di Corato, c’era anche la nostra presidente, Agata, ma anche Selena de La Luna al guinzaglio di Termoli, che è Molise ma a noi piace essere inclusive!
Speranzose di formare una rete locale, anche se ognuna con le proprie caratteristiche e la propria identità. Ci siamo scoperte diverse anche nei gusti culinari, ma con una caratteristica di fondo: ci piacciono le cose buone e fatte bene.
“Legati alle tradizioni del territorio. Ma con la giusta follia creativa”, recita il sito internet del green bar Frulez dove siamo state a pranzo, ecco noi siamo proprio così.
Un’ora e mezza di chiacchiere per raccontarci, ognuna dal proprio luogo, esperienze simili ma diverse, proiettate in progetti comuni, alcuni ambiziosi, per il futuro.
Proposte e idee, belle idee, da fare insieme per dare un segno. Per dire che ci siamo, in Puglia, regione con il numero più alto di librerie associate all’ALIR.
Parafrasando Grazia Gotti nel suo post sulla riunione di gennaio, per fare una buona insalata ci vogliono ingredienti perfetti e ben calibrati, freschi e di stagione, olio extravergine d’oliva nella giusta quantità, l’arte migliore però, è quella di riuscire ad amalgamare il tutto e noi proviamo a farlo.
Follia creativa che può sembrare utopia ma che è realtà in tutte le nostre librerie.

Mariaserena Melillo
Libreria Le storie nuove, Conversano

insal

Tutti i sensi fanno a gara: cibo buono non solo per gli occhi.

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 104 follower