Skip to content

Andar per librerie: Pel di carota

15 aprile 2013
Lettrici, Libreria Pel di carota a Padova

Lettrici, Libreria Pel di carota a Padova

Venerdì 12 aprile sono stata invitata a Padova per presentare A scuola con i libri.
Ero stata una sola volta da Davide, Maurizio e Arianna, a questa seconda visita la libreria Pel di carota mi è parsa più grande, ma forse è solo meglio organizzata.

Schermata 2013-04-13 alle 13.22.14fotoSchermata 2013-04-13 alle 13.20.14

Le foto non sono un gran chè ma si percepisce il lavoro dei librai che credono in quello che propongono: titoli impilati misti fra novità e recuperi, è il caso di Roger McGough accanto a Tony Mitton.
Piacevole trovare Zia Mame di Patrick Dennis, insieme ad altri classici.
La silhouette di Calpurnia parla da sè e la pila di Eloise a Parigi sta al centro del blocco centrale.
In un angolo una piramide di libri “padovani”, quelli di Laura Walter.
Poi c’è la mostra della illustratrice Marina Marcolin allestita con un sistema pratico e intelligente e libri dell’autrice in grande quantità “Voi non date un grande peso ai libri Kite” mi dice David sorridendo, non è una critica ma una sottolineatura.
Mi servirà per guardarli con più attenzione.
Nel bel rapporto che i librai hanno con i clienti, grandi e piccoli, si legge una trama di relazioni culturali, di affinità elettive, cresciute e consolidate attraverso i libri.
La libreria Pel di carota svolge un ruolo culturale importantissimo nella comunità padovana, una comunità ricca di storia e di cultura che ha dimenticato i ragazzi.
Non esiste una biblioteca specializzata per ragazzi, nonostante ci si sia adoperati per una nuova biblioteca civica.
Class action dei cittadini, promossa dalle maestre, dai genitori, dai librai, dagli autori, dagli illustratori, dagli editori?
Si dovrà pur cominciare da qualche parte la ricostruzione!
Grazia giannina

Annunci
One Comment leave one →
  1. 19 aprile 2013 5:14 pm

    E allora cominciamo! Individuiamo una serata, un momento in cui trovarci per organizzare e promuovere un’azione che “restituisca” spazi ai bambini e ai ragazzi. Spazi, libri, narrazioni e tempo per immaginare e costruire futuro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: