Skip to content

Il nostro lutto

4 ottobre 2013

Una giornata orrenda non possiamo continuare a far finta che non ci riguardi solo perché abbiamo i piedi asciutti.
Quello che è accaduto non può passare come l’ennesima tragedia di immigrazione clandestina.
Se ciascuno non ha il coraggio di sapere, di assumersi la responsabilità di quello che è accaduto,
vuol dire che è morto.
Ciascuno si informi umilmente, e tiri fuori le unghie, ciascuno può trovere il modo per non restare a guardare.
Agata Diakoviez

[…] Ciascuno umilmente si informi
umile ma responsabile riferisca a chi non sa:
dai campi coi cartelli a quelli nuovi, più ipocriti,
Auschwitz sta figliando nel mondo,
e non sentite l’odore del fumo?
i figli, pur diversi, gli assomigliano.

Danilo Dolci

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: