Skip to content

Premio Orbil 2015: i vincitori

9 marzo 2015

Ogni libro è un viaggio.
Ci sono storie che continuano nella mente dei lettori anche dopo l’ultima pagina.
I libri a cui abbiamo assegnato il Premio Orbil 2015 accompagnano i lettori in un viaggio onirico, come quello che compie la piccola Luna; in uno avventuroso, come quello di Sir Shackleton e degli uomini della spedizione Endurance; in una fuga, come quella di Jolanda e sua sorella.

Albi Illustrati
Schermata 2015-03-07 alle 15.38.26
Luna e la camera blu
Magdalena Guirao Jullien, illustrato da Christine Davenier
traduzione di Federica Rocca
Babalibri

Silenzio è immaginazione.
È voglia di andare oltre, di attraversare lo spazio che delimita, che traccia confini che solo la fantasia può varcare.
Luna, la bambina protagonista dell’albo di Magdalena Guirao Jullien illustrato da Christine Davenier, incarna la potenza massima della fantasia che ogni bambino possiede.
Il viaggio di Luna inizia attraversando i paesaggi bianchi e blu della tappezzeria toile de jouy, e anche lei come la piccola Alice troverà lì il suo mondo fantastico.

Romanzo 6/9

Schermata 2015-03-07 alle 15.36.20
L’incredibile viaggio di Shackleton
di William Grill
traduzione di Caterina Vodret
ISBN Edizioni

Una storia di limiti umani e naturali; una storia di forza, coraggio e paura.
I disegni con cui William Grill accompagna la storia vera della spedizione al Polo Sud della nave Endurance e del suo capitano Ernest Shackleton, fanno avvertire al lettore tutto il freddo e il calore umano che un gruppo di uomini condivise ai confini del mondo.
Un racconto di avventura, ma soprattutto il racconto di un uomo che seppe scegliere la cosa più importante: salvare la vita degli uomini.

Romanzo 10/14

Schermata 2015-03-07 alle 15.35.18
Fuori Fuoco
di Chiara Carminati
Bompiani

È una bestia feroce. Ha artigli acuminati, non fa differenze, è cieca. È bugiarda.
Per raccontarne la sua vera essenza lo sguardo di Chiara Carminati ha cercato ciò che sempre resta fuori fuoco, scegliendo le parole piccole e semplici dei bambini, di chi la verità la vede, l’ascolta, la sa e riesce a dirla a dispetto della bestia che le ha rubato tutto.
Un romanzo sulla Grande Guerra, sulla miseria di quella bestia che nasce dall’insensatezza umana, sulle guerre che sono tutte uguali nella ferocia bugiarda che acceca l’uomo rendendolo bestia.

Redazione ALIR

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: