Skip to content

AAA CERCASI LIBRI AUDACI

18 aprile 2015

Quali sono gli elementi che determinano il successo di un libro?
Rosella Picech ha svolto un’indagine, Il segreto del libro vincente, pubblicata nel numero 105 di Liber, rivolgendo cinque domande a cinque responsabili editoriali.
Quel che ne viene fuori è un importante e interessante punto di osservazione su quello che gli editori interpellati pensano dei fattori necessari per il successo di un libro.
A parte il lamento per la poca audacia dei lettori, omologati e trascinati dalla corrente delle mode, e sullo sbrodolamento lodativo della critica, resta saldo un punto: l’imprevedibilità del mestiere di editori.
La stessa imprevedibilità che cercano i lettori nei libri.
Invece quel che troviamo nei cataloghi, lo scrive benissimo Maria Teresa Andruetto, nella raccolta Per una letteratura senza aggettivi, è questo:
Schermata 2015-04-18 a 18.33.40[…] proliferazione di libri “con lo stile di” certi autori, già consacrati… gruppi, pleiadi di scrittori ripercorrono lo stile di autori noti al punto da non poter distinguere un libro dall’altro, e numerosi imitatori riprendono, in modo estenuante, temi, idiomi, stilemi di testi che già hanno ottenuto un posto nel mercato e le cui vendite sono garantite.
Ma allora non sarà che l’audacia dei lettori è direttamente proporzionale a quella degli editori?
Agata Diakoviez

La rivista Liber è in vendita nelle librerie dell’Associazione.

Annunci
One Comment leave one →
  1. 20 aprile 2015 12:44 am

    Sono gli editori, credo, a non essere – a non voler essere – audaci. Troppo facile dare la colpa ai lettori. Gli autori, per la pagnotta, si adeguano. Esattamente come gli editori. Si adeguano ai generi, ai linguaggi, ai target e ai bacini d’utenza, ai formati, alle collane, alle aspettative di rientro, alle paranoie della critica, degli editor, al gusto delle mamme; sono vecchi, maledettamente vecchi. E pretendono di scrivere pubblicare distribuire vendere libri ai ragazzi, ai giovani adulti, e d’essere stimati e remunerati. Sono in ritardo, maledettamente in ritardo, fuori tempo massimo. Un vero peccato. Per loro, non per i ragazzi, che invece fanno skate, vanno ai concerti rock, craccano programmi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: