Skip to content

Libri audaci

24 aprile 2015

cover
Agata nel post qui sotto ci invita a riflettere sull’Audacia. Penso che quando parecchi anni fa un editore decise di pubblicare il libro di Luigi Garlando su Giovanni Falcone, ci fosse in quella scelta il desiderio di raccontare ai ragazzi una cosa che per alcuni “non esiste”, la mafia. L’audacia fu premiata tanto che il libro è diventato un longseller e che molte scuole lo adottano. Ora Luigi ci regala un romanzo molto bello, molto ben scritto, molto sentito. Siamo nella Brianza del 2014, ci sono i mondiali in Brasile e una spaventosa crisi economica che vede i mobilieri brianzoli perdere il lavoro. Ma ci sono altre perdite che pesano sul nostro presente e sono messe in luce da Luigi con efficacia.
La perdita della memoria, la perdita della solidarietà, la perdita di relazione fra generazioni, la perdita del valore del lavoro artigiano. Mentre nel racconto su Giovanni Falcone Luigi guarda da lontano il suo personaggio, certo con rispetto e gratitudine, e partecipa di una lotta con le armi della scrittura contro una stortura italiana che ha una storia e un preciso ambito, con Che Guevara (eroe che probabilmente si è scelto da solo, mentre Giovanni gli era stato chiesto) apre a temi universali, alla mondialità, a quel pensiero e a quel desiderio di giustizia sociale che infiammò una generazione.
E riesce a collegare temi di giustizia sociale e di rivolta alla situazione odierna, costruendo un credibile e ben tenuto percorso di formazione.
Tutto parte da un tatuaggio, una forma di scrittura sulla pelle che oggi i bambini e i ragazzi vedono su tanti corpi, la cui decifrazione non è sempre immediata. Decifrare un’icona della cultura di massa sarà un esercizio gradito ai ragazzi che leggeranno il libro di Luigi. Il Che è un personaggio di carne, con lui si sconfigge l’indifferenza.
Grazie, Luigi, di questo bel regalo! Nella speranza che le insegnanti che hanno illuminato le piazze d’Italia illuminino le menti dei nostri ragazzi.
Grazia Gotti

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: