Skip to content

Muri da ammirare

15 settembre 2015

Miramuri2Nel 1999 le edizioni Thierry Magnier, allora al secondo anno di vita, pubblicano “Tout un monde”. Katy Couprie e Antonin Louchard danno vita a questo inusuale imagier, un tipo di testo che normalmente serve ai più piccoli per imparare, conoscere, arricchire il proprio vocabolario, scoprire il “mondo” (del titolo) partendo da semplici immagini. Primo di cinque libri, i due artisti si divertirono a giocare con questi cataloghi d’immagini su temi quali il verde, il cibo, l’arte (in particolare quella del Louvre) e la Palestina (testo curato da Katy e illustrato da giovani artisti palestinesi).
Questi imagier non sono mai stati pubblicati in Italia, benché siano apprezzattissimi anche da noi (non si possono definire dei silent-book, ma sono dei testi senza nessunissima parola).
In questi giorni festeggiamo la recente pubblicazione di un libro, “Miranuri”, edito da Terre di mezzo, che per alcuni aspetti ricorda il lavoro della coppia francese.
Il libro è un’opera a quattro mani, a firmalo sono Alessandro Sanna e Massimiliano Tappari. Si tratta di una pubblicazione nella quale molto importante è il ruolo della fotografia (esclusivamente in bianco e nero). Il lavoro sembra sia frutto di una corrispondenza tra i due artisti, che incasellano una dietro all’altra una serie di immagini legate tra loro da un fil rouge, creando piccole storie… un giovanotto che si tuffa in un fiume, un pesce palla che non abbocca all’amo, una barca che attracca a riva, una città minacciata dal terremoto…
Gli scatti di Tappari, dettagli di pareti, muri piastrellati, in semplice cemento o intonacati, marmi e porte, vengono arricchiti con pochi segni dalla fantasia di Sanna. I due creano nuovi mondi e nuove storie, sollecitando così l’immaginario dei lettori, piccoli e grandi, e spingendoli a continuare il gioco a loro volta.
Speriamo che con questo progetto si cominci a considerare la fotografia come un possibile linguaggio anche nella costruzione dell’immaginario. Il lavoro dell’illustratore mantovano è da tutti conosciuto, quello di Massimiliano un po’ meno. Per questa ragione ricordiamo del fotografo il bellissimo “Parto”, scritto da Chiara Carminati (Franco Cosimo Panini), “Ohhh! Inventario di fotografia” o l’ultimo “Coffee Break” (Corraini).
Domenica 27 settembre alle 17, gli autori presenteranno il libro a Bologna alla libreria Giannino Stoppani, in occasione della manifestazione “Leggere l’arte. Arte e libri per ragazzi”.

David Tolin
Pel di CarotaMiraMuri3

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: