Skip to content

La Joie de lire festeggia i suoi 30 anni!


9 maggio 2017

Abbiamo chiesto a Francine Bouchet di raccontarci un po’ la sua casa editrice, La Joie de lire, che quest’anno festeggia i suoi primi trent’anni. Una maison di progetto che abbiamo sempre osservato con molta attenzione, per le sue creazioni grafiche, i suoi diversi artisti (Albertine, in primis, ma anche Laetitia Devernay, Haydé, Tom Tirabosco, per citarne solo alcuni), ma anche per i suoi romanzi provenienti dalle più diverse culture, europee e extra-europee (non vuol dire nordamericano). Questo il testo che ci ha regalato.

“Se avevo una missione nella mia vita, era quella di creare questa casa editrice”. E’ con queste parole che Francine Bouchet, direttrice e creatrice delle Editions La Joie de lire, riassume il suo percorso.
L’avventura è iniziata molto semplicemente, nel 1981, quando assunse la direzione della libreria La Joie de lire di Ginevra, una delle primissime librerie per ragazzi d’Europa fondata nel 1937 da Paul Robert. Velocemente però si sentì troppo limitata e decise, nel 1987, di lanciarsi nell’edizione pubblicando il suo primo testo di di divulgazione, l’albo Corbu comme le Corbusier. L’idea era di proporre un nuovo concetto di libro. Nacque così, velocemente, la collana “Connus, méconnus” che comprendeva titoli che ancora una volta uscivano dall’ordinario.
Oggi, trent’anni dopo, La Joie de lire pubblica quaranta titoli nuovi all’anno: romanzi, albi, fumetti, testi di divulgazione, teatrali e di filosofia… Dei testi provenienti dal mondo intero, dei giovani autori e dei nuovi talenti, ma anche degli autori fondamentali per la letteratura quali Maurice Chappaz, Léopold Chauveau, Corinna Bille, Gianni Rodari, José Saramago, Peter Stamm, Alexis Jenni… o degli illustratori come Wolf Erlbruch, Rotraut Berner, Keith Haring, Mervyn Peake…
«Audacia», è una delle parole d’ordine di Francine Bouchet: «audacia, qualità, creatività, originalità», e come valori da affermare quelli di «affinare le curiosità, mostrare le molteplici possibilità dell’arte e educare il gusto fin dai primi anni d’età», dai quali lei non si è mai allontanata. Rivendicando un catalogo eclettico di più di 500 titoli, Francine Bouchet precisa: “Noi non ci siamo chiusi su noi stessi. Noi continuiamo sempre a cercare dei titoli che ci sorprendano, ci facciano venire voglia di leggerli e di condividerli”.
Per i suoi 30 anni, la casa editrice ha pubblicato un piccolo libro regalo che raccoglie immagini e testi degli autori e degli illustratori de La Joie de lire. L’introduzione di Francine Bouchet vale tutti i discorsi:
«Gli anni corrono come un treno nella notte… Lo guardo passare lontano. Ogni finestra mi restituisce un tempo particolare: una mano che scrive, una mano che disegna. Poi, innumerevoli visi: quelli, giovani e gioiosi, quelli addormentati per sempre. Infine e soprattutto, centinaia di libri accarezzati da piccole mani frettolose di scoprire i tesori che questi contengono. Il treno fischia incrociandone un altro, un collega forse, che ha scelto la direzione opposta…
Al mattino presto, al momento di una fermata presso una città sconosciuta, nuovi passeggeri s’imbarcheranno in quest’avventura che non avrà mai fine.»
Buon compleanno!

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: